A ogni vino la sua barrique
come viene abbinato il vino alla giusta barrique

Curiosità sul vino 02 mag 2019

Ogni barrique porta con se particolari aromi e sentori che influenzeranno il vino che riposerà al suo interno. Per ogni vino c’è la giusta barrique che gli deve essere abbinata perfettamente per ottenere il risultato migliore.

Prima di entrare nel dettaglio degli abbinamenti però cerchiamo di capire che cos'è una barrique.
Per barrique si intende una piccola botte in legno con una capacità fra i 225 e i 228 litri che viene utilizzata per l'affinamento del vino, in origine era una unità di misura che corrispondeva a circa 225 litri una capacità che permette la migliore ossigenazione del vino.
Ne esistono varie tipologie: la barrique bordolese da 225 litri, la barrique borgognona da 350 litri utilizzata soprattutto per l'affinamento del cognac o da 250-260 litri usata invece per l'affinamento del porto; il demi-barrique più piccolo, con una capacità di 110-115 litri. Più grande invece il tonneaux, una botte in rovere da 500 litri molto simile alla barrique.

Il perfetto abbinamento tra barrique e vino dipende in modo particolare dalla
microssigenazione tra vino e annata particolare; dai sentori primari e secondari preesistenti nel vino prima dell'affinamento in barrique ; dal tipo di legno e dalla sua stagionatura e tostatura.

Dobbiamo ricordare che la barrique arrotonda il vino e lo stabilizza. Rendendolo più gradevole in bocca. Inoltre, la barrique, aggiunge sapori terziari al vino, come ad esempio la vaniglia, il cocco, la cenere di camino, il tabacco, o il caramello, il caffè tostato o il cioccolato.

Per questi motivi la scelta della barrique è fondamentale nella produzione di un buon vino e deve essere fatta attentamente.


Siamo a tua disposizione
Per qualsiasi informazione sui nostri vini o per acquistare i prodotti o fare una degustazione, inviaci la tua richiesta.