Piccolo manuale di degustazione
come degustare al meglio un buon vino

Curiosità sul vino 16 dic 2018

Sono sempre di più le persone che si avvicinano al vino non più visto solo come qualcosa per accompagnare il pasto ma come un vero e proprio alimento. Degustare un buon vino per apprezzarlo al meglio non è facile, tanto che i corsi di degustazione fioriscono e si moltiplicano gli iscritti. Non è necessario però essere sommelier esperti per apprezzare un buon vino, ci sono però alcune semplici regole da seguire, eccone alcune.

Prepararsi alla degustazione


degustare il vino

Una delle prime cose da ricordare è mantenere la cavità orale pulita, non usare profumi e non fumare prima di assaggiare il vino. Prima di iniziare la degustazione sciacquiamo e teniamo a portata di mano dei grissini o del pane da mangiare fra un bicchiere di vino e l'altro, questo aiuta ad eliminare i residui e a degustare al meglio ogni vino prescelto.

Non si parla mentre si assaggia un vino


Ricordiamo poi che le degustazioni non si fanno durante i pasti anzi, è importante degustare a stomaco vuoto meglio se nella tarda mattinata. Una regola interessante anche per i non professionisti è quella di degustare in silenzio per poi discutere del vino in un secondo momento. Ricordiamo sempre che la degustazione è qualcosa di personale ma prevede uno scambio di opinioni quindi invitate pure i vostri amici e parlate insieme delle sensazioni che il vino vi ha procurato.

La giusta luce per una degustazione


Anche l’ambiente è importante, è bene che sia molto luminoso, meglio se illuminato con luce naturale, al riparo da rumori molesti e con pareti e pavimenti di colori chiari, questo per apprezzare al meglio il colore dei vini. Sia che degustiate a casa o in una cantina, è importante che il tavolo sia ampio e chiaro, e che siano presenti dei contenitori per espellere il vino e di un lavandino.

il giusto bicchiere per il vino

Il giusto bicchiere per la degustazione


Fondamentali i bicchieri. Per ogni tipo di vino esiste un bicchiere appropriato ma, se volete degustare a casa vostra e volete risparmiare un po' potete scegliere un classico bicchiere ISO normalizzato. Potete trovarli in qualunque negozio di cristalleria o che venda articoli da degustazione. Ricordate che il bicchiere va riempito per un terzo, ciò permette di agitare il vino senza spanderlo. Fra un assaggio e l'altro o alla fine della degustazione, ricordate di lavare i bicchieri con del sapone di Marsiglia (il più indicato perché non lascia odori)e acqua calda; non asciugateli ma lasciateli sgocciolare sospesi per il piede. Prima di utilizzarli di nuovo ricordatevi dell'avvinatura: verste un po' di vino (di quello che si vuol degustare) nel bicchiere, fatelo ruotare nelle pareti del bicchiere per poi buttarlo. Questo permette di eliminare residui di odori o sapori estranei.

Importantissimo: la degustazione è un arte ma è necessaria l’esperienza e l’allenamento quindi non fate passare troppo tempo fra una degustazione e l’altra!

Questo articolo ti è stato utile? Sei un appassionato di vini? aprire il vino

Leggi anche

A cosa serve il decanter


Siamo a tua disposizione
Per qualsiasi informazione sui nostri vini o per acquistare i prodotti o fare una degustazione, inviaci la tua richiesta.