Torta di mele
Storia e ricetta

Cibo e vino 23 mag 2019

La torta di mele…la torta della mamma e della nonna…quella che riempie la casa di dolci profumi e il cuore di ricordi e tenerezza.
In tutte le famiglie italiane la ricetta della torta di mele è presente assieme a tutte quelle basilari della cucina tradizionale.
Di sicuro ne esistono tante versioni e ognuno ha la propria che si tramanda, oppure che ha creato sperimentando in cucina.

La storia della Torta di Mele


Le origini della torta di mele sono molto antiche, ma quelle della mela stessa lo sono ancora di più. E’ un frutto originario dell’Asia centrale dove veniva già coltivata nel Neolitico e si è diffuso in Europa con l’espansione e le conquiste dell’Impero Romano. L’Italia è attualmente uno dei principali produttori di mele al mondo.

La prima vera e propria ricetta di torta di mele risale al medioevo. Il loro utilizzo in cucina nasce da un’esigenza specifica: sopperire alla mancanza di metodi di conservazione e sfruttare tutto il raccolto facendo meno sprechi possibile. Ecco quindi l’idea di cucinarle. Dapprima con la semplice cottura in forno, poi pian piano sono stati aggiunti vari ingredienti per arricchirne il gusto e la presentazione, come le spezie, l’uva secca o il miele, per poi arrivare alla ricetta che conosciamo oggi.

torta di mele

O meglio, alle ricette. Diciamo che esistono proprio versioni diverse della cosiddetta torta di mele, che hanno pur sempre la mela come protagonista, ma poi possono variare negli ingredienti e nella struttura: il crumble inglese, la tarte tatin francese, la apple pie americana e qui in Italia lo strudel trentino per esempio.

Anche parlando di quella che è la torta di mele più tradizionale in Italia, troveremo tante varianti, alcune legate al territorio, caratterizzate dall’uso di un determinato tipo di mela rispetto ad un altro o dall’utilizzo nella ricetta di prodotti tipici locali, come ad esempio il riso nelle regioni dove viene tradizionalmente coltivato.

Ma noi parleremo della nostra torta di mele, quella che conosciamo fin da piccoli, che le nostre mamme e nonne hanno sempre fatto con pochi ingredienti e tanto amore.

La ricetta della Torta di Mele


Ingredienti:

• 2 uova

• 150 g di zucchero

• 100 g di burro

• 200 g di farina

• 1/2 bicchiere di latte

• Scorza grattugiata di un limone

• 16 g di lievito per dolci - una bustina

• 3 o 4 mele – da scegliere fra quelle che si preferiscono


Procedimento
La preparazione di questo dolce richiede davvero poco tempo e si può tranquillamente lavorare tutto con le fruste elettriche aggiungendo gli ingredienti man mano.

In una ciotola capiente lavorare le uova e lo zucchero. Quando il composto sarà diventato bello spumoso, aggiungere il burro morbido a temperatura ambiente, il latte e la scorza grattugiata del limone. Quando quest’impasto sarà ben liscio, unire la farina poco alla volta e il lievito, meglio se setacciati.
A questo punto si aggiungono le mele. E qui si può scegliere se tagliarle a piccoli cubetti da amalgamare all’impasto e mettere il dolce in forno così; oppure se fare delle fettine sottili da porre sulla superficie dopo aver messo l’impasto in teglia; o entrambe le cose insieme, secondo l’ispirazione del momento.

In ogni caso, mettere il tutto in una teglia imburrata e infarinata o ricoperta di carta forno e cuocere a 180o, forno statico, per 45 minuti circa. Fare sempre la prova dello stuzzicadenti per sicurezza prima di sfornare.

Suggerimento: per ottenere un impasto ancora più spumoso e quindi un dolce più soffice, si possono lavorare separatamente i tuorli, seguendo il procedimento normalmente e gli albumi. Questi vanno montati a neve ferma ed aggiunti dopo il lievito. In questo caso però non si devono più usare le fruste elettriche, ma una spatola, girando piano l’impasto dal basso verso l’alto.

Diciamo la verità, partendo da una ricetta così semplice e dal risultato garantito, a tutti è venuta la tentazione di arricchire la torta di mele con quel qualcosa in più…E qui via alla golosità: cioccolato…cacao…cannella…nocciole…amaretti…liquori…e mi fermo qui.
La nonna spero perdonerà queste divagazioni e “frivolezze”.

Il giusto abbinamento
occhio di pernice ravazzi

Con la torta di mele suggeriamo un abbinamento super tradizionale: il Vinsanto Occhio di Pernice. Con il suo colore ambrato, il suo profumo intenso ed il suo gusto morbido e avvolgente, è il compagno perfetto della torta di mele nei nostri pranzi in famiglia della domenica.

Scopri tante altre ricette

In cucina con Ravazzi

Siamo a tua disposizione
Per qualsiasi informazione sui nostri vini o per acquistare i prodotti o fare una degustazione, inviaci la tua richiesta.