Abbinamenti
Vino Novello e cibo

Cibo e vino 16 ago 2019

Il Vino Novello è un vino leggero, morbido, poco tannico ma allo stesso tempo molto ricco di aromi e profumi, fruttati e floreali, dal colore intenso e vivace.

Queste caratteristiche sono date dal tipo di vinificazione che viene utilizzato per la sua produzione.
Il procedimento che si usa per la realizzazione del Vino Novello è denominato macerazione carbonica. Attraverso questa metodologia di produzione, le componenti aromatiche vengono estratte dall’uva in maniera più efficacie e risultano quindi essere le note preponderanti che caratterizzano il vino.
Tannini, corpo e struttura vengono invece penalizzati. Ma non è un difetto: le caratteristiche del Vino Novello sono proprio queste.

Il Vino Novello segue una normativa che impone l’inizio e la fine della sua commercializzazione. Queste date sono il 30 ottobre per l’uscita e il 31 dicembre per la fine della messa in commercio.
Il motivo è semplice: il Vino Novello è, come dice il suo stesso nome, nuovo. Lo è per un paio di mesi, poi non lo è più.
Sembra un ragionamento scontato, ma in realtà non lo è: la metodologia di produzione è incentrata proprio sull’ottenimento di un vino che abbia come caratteristiche la piacevolezza della leggerezza e della morbidezza, che sia dotato dei profumi e degli aromi dati dalle uve, ben percepibili e distinguibili, penalizzando corpo e struttura e facendo sì che questo vino non sia adatto all’invecchiamento.

Visto che è un vino che si può degustare quasi esclusivamente in autunno o al limite per pochi mesi oltre, gli abbinamenti gastronomici più azzeccati sono quelli con i cibi caratteristici di questo periodo.
Non a caso, la tradizione indica come compagne ideali del Vino Novello le castagne.

castagne

Tradizionalmente, quando si parla di Novello e castagne, viene subito in mente l’immagine del camino acceso e le castagne che si arrostiscono sul fuoco, con il bicchiere di Novello ad accompagnarle. Oppure, al massimo, il Vino Novello viene proposto in abbinamento ai dolci, soprattutto secchi e perché no?, a base di castagne o farina di castagne.

Ma questa è una visione un po’ limitante dell’uso che si può fare del Vino Novello…non che non sia buono!
Le castagne, invece che consumate così da sole o rimanere relegate al ruolo di ingrediente da dessert, potrebbero essere parte di piatti un po’ più complessi o elaborati. Ad esempio: paste fatte in casa con la farina di castagne, zuppe con legumi e castagne, secondi piatti a base di carne cucinata con le castagne o persino ripiena di castagne.
Il Vino Novello accompagna perfettamente questi piatti dal sapore autunnale.

Come avviene anche con piatti a base di funghi, freschi o secchi e, per chi ama gli abbinamenti originali, anche a base di carciofi.

funghi

Provate il Vino Novello anche in abbinamento ad un piatto di salumi: resterete piacevolmente colpiti e scoprirete un’ottima alternativa per i vostri aperitivi autunnali.

salumi

Siamo a tua disposizione
Per qualsiasi informazione sui nostri vini o per acquistare i prodotti o fare una degustazione, inviaci la tua richiesta.